• Un agriturismo in masseria nel cuore salentino
  • info@agriturismozanzara.it
  • + 39 3383601704
  • ItalianEnglishFrenchGerman

Itinerari turistici

Aspetto della costa e fondali marini da Torre Columena a S. Caterina

II tratto costiero compreso tra S. Caterina a Torre Columena, viene denominato “la Marina dei Corsari”.

Innumerevoli furono, infatti, le incursioni che i corsari saraceni effettuarono lungo questo litorale basso e ricco di cale e calette, che consentiva facili e tranquilli approdi. Dalla costa i saraceni, detti “i Mori“, si addentravano nottetempo nell’entroterra, assaltando e saccheggiando masserie ed insediamenti urbani. Questa vera e propria piaga, indusse le popolazioni locali a dotare di fortificazioni gli insediamenti agricoli (e la masseria fortificata “Torre Saracena Zanzara” ne è il tipico esempio) e spinse i regnanti Federico II, prima, e Carlo V, dopo, ad edificare lungo la costa, in punti strategici, delle torri di avvistamento, ubicate a contatto visivo l’una con l’altra.

La Marina dei Corsari, però, non è solo ricca di storia e preistoria ma anche di una natura rigogliosa ed, in alcuni tratti, incontaminata. Il parco di Porto Selvaggio, La Palude del Capitano, e la Riserva Marina di Porto Cesareo di recente istituzione, sono la dimostrazione che que­sto tratto costiero è stato preservato. I fondali marini, ricchi di flora e di fauna, sono costellati di grotte di rara e suggestiva bellezza, prima fra tutte la Grotta delle Corvine. Questa vera e propria cattedrale sommersa è caratterizzata da stalattiti e colate calcistiche, ora sommerse, che denunciano un antichissimo periodo di continentalità, nel corso del quale la cavità era emersa

La Grotta delle Corvine, insieme alle altre cavità sottomarine, come Grotta Verde, Grotta Luigino Marras e Grotta Paolo Roversi (abitata dalla foca monaca fino agli anni ’40) costituiscono un patrimonio carsico sommerso di interesse e bellezza non comuni. Unicità e rarità che compete anche alla flora della Palude del Capitano, luogo di selvaggia bellezza, che per queste sue caratteristiche è stato inserito nell’elenco dei siti S.I.C. (Siti di Interesse Comunitario).

Le dune costiere di Bacino Grande, la laguna di Porto Cesareo ed il grande polmone verde di Porto Selvaggio, che si estende per trecento ettari, completano il quadro di un territorio che potrebbe essere definito un grande museo all’aperto..

© 2017 Tutti i diritti riservati. Agriturismo Zanzara - P.IVA 03620880751 - ByDimm